Rigoni al veleno: “L’Italia è tutta un ritardo. In Russia ho tutto e subito”

Rigoni al veleno: “L’Italia è tutta un ritardo. In Russia ho tutto e subito”

- in Notizie

Tornato in Russia nella finestra di mercato di Gennaio, Emiliano Rigoni torna a far parlare di sè con delle dichiarazioni che, soprattutto ai tifosi blucerchiati, non faranno piacere.

Dopo aver dichiarato che “la Samp non mi ha riscattato perchè non aveva i soldi“, l’argentino ha rilasciato altre dichiarazioni scottanti. In Italia, afferma, è tutto un ritardo: “Sto parlando delle piccolezze domestiche che sono importanti nella vita. Quando in Russia ho richiesto gli allacciamenti di elettricità, gas o televisione, tutto si è risolto in massimo tre giorni, o addirittura prima. In Italia prima di avere internet a casa sono rimasto in attesa tre settimane”, ha spiegato al quotidiano Sport Express.

RICEVI LE NOTIZIE SUL TUO SMARTPHONE: CLICCA QUI!

“Inoltre, c’è la questione della puntualità. In Russia non ho mai visto un mezzo di trasporto arrivare in ritardo mentre in Italia è una cosa comune. Un altro esempio riguarda il fatto che in Russia ho un assistente, ne avevo uno anche in Italia. Se mi serve qualcosa in Russia, lo comunico all’assistente e ciò che chiedo viene poi fatto immediatamente. In Italia una volta ho chiesto qualcosa (all’assistente, ndr), poi per una giornata glielo ricordavo e dopo una settimana ho avuto quel che avevo chiesto”, conclude Rigoni.

Facebook Comments