Juric ai microfoni di Sky Sport: “Partita regalata”

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta con la Sampdoria, il tecnico dell’ Hellas Verona Ivan Juric si è espresso così:

Abbiamo regalato la partita, dopo l’1-0 abbiamo avuto 6-7 situazioni di contropiede. Mi dispiace perché non abbiamo avuto abbastanza fame per vincere questa gara nonostante avessimo fatto tutte le cose giuste. Non ci sono alibi, sono contento della prestazione, il calcio spesso viene deciso da episodi e non siamo stati bravi nelle piccole cose. Abbiamo fatto errori banali, fino al pareggio abbiamo subito poco o niente. Volevamo ripartire ma abbiamo avuto superficialità, poca cattiveria e poca qualità. Potevamo ammazzare la partita ma non lo abbiamo fatto. Oggi dovevamo fare qualcosa in più. Abbiamo cambiato nella ripresa modo di pressare e di attaccare, non abbiamo sofferto il cambio modulo, ma gli episodi decisivi”.

Ti avrebbe fatto comodo questo Quagliarella? – “Siamo una squadra che tutti davano per retrocessa, i ragazzi stanno facendo cose fenomenali, ogni tanto chiedo di più ma bisogna solo ringraziarli e non avrei voluto giocatori diversi”.

Posizione sull’emergenza coronavirus? – “Se devo essere sincero è tutto ridicolo, non è normale. Si gioca, non si gioca. qui ad un metro, ma in partita tutti abbracciati. Per me va bene tutto, importante che ci sia coerenza, così c’è troppa incoerenza”.