Di Francesco verso l’esonero: è sfida a due per sostituirlo

Di Francesco verso l’esonero: è sfida a due per sostituirlo
Condividi

Ennesima disfatta blucerchiata. La Sampdoria cade anche al “Bentegodi” per 2-0 ai danni di un cinico Hellas Verona. L’unico rimpianto dei blucerchiati può essere solamente quello di non avere nemmeno giocato la partita, squadra molle, troppo sterile e con poche, pochissime idee, e quasi zero pericoli nell’ area avversaria. Ecco così che Eusebio Di Francesco potrebbe essere arrivato al capolinea della sua avventura sotto la Lanterna. Con le sue sei sconfitte su sette partite giocate, e la netta mancanza di una sua precisa impronta di gioco, egli sarebbe infatti a un passo dall’esonero. Aggiungendo ovviamente anche lo spaventoso numero delle 16 reti subite a fronte delle sole 4 segnate, e di fatto anche l’ ultimo posto in classifica.

La dirigenza valuta quindi il cambio di allenatore  ma la decisione verrà presa nella giornata di domani, come annunciato dal Presidente Massimo Ferrero in conferenza post-gara, dove si è presentato al posto di Di Francesco. Al momento sembrerebbero due le ipotesi per il dopo DiFra. Ferrero sogna il ritorno di Beppe Iachini sulla panchina blucerchiata, dopo la stagione in Serie B 2011/2012 conclusa con la storica promozione in Serie A, ma questa scelta non riscontrerebbe molti consensi all’ interno della società. La prima scelta della società rimarrebbe infatti Stefano Pioli, già vicino in estate. Rimane più defilato, invece, il nome di Claudio Ranieri, accostato nelle scorse settimane ma su cui ci sono pochi riscontri.