Come giocherebbe la Samp se non avesse venduto i suoi talenti

Come giocherebbe la Samp se non avesse venduto i suoi talenti
Condividi

La Sampdoria negli ultimi anni, soprattutto nell’era di Massimo Ferrero, è stata una vera e propria palestra per giovani promettenti, un vero trampolino di lancio per quelli che oggi sono, almeno in parte, dei top player di livello mondiale.

Basti solamente pensare ai vari Bruno Fernandes, Lucas Torreira, Shkrodan Mustafi, Milan Skriniar e chi più ne ha più ne metta. Impossibile, davanti a questi nomi, trattenere una lacrimuccia di nostalgia.

LEGGI ANCHE:

Così noi de La Voce Blucerchiata abbiamo provato a immaginare come giocherebbe oggi la Sampdoria se non avesse venduto tutti i propri talenti. Non siamo andati molto indietro nel tempo, abbiamo preso in considerazione solo i talenti passati da Genova negli ultimi dieci anni, e che sono tutt’ora in attività.

L’11 dei migliori talenti passati dalla Sampdoria secondo la nostra redazione

Siccome in campo si possono schierare soltanto 11 giocatori, e siccome i talenti passati tra le nostre mani (famosi o meno famosi) sono stati molti di più, abbiamo anche stilato una “panchina”.

PANCHINA: Viviano; Andersen, Romagnoli; Soriano, Obiang; Icardi, Eder.

🐦@corsereporter